fbpx

DECRETO LIQUIDITÀ: ISTRUZIONI PER L’USO.

decreto-liquidita-

“Se fosse facile, non si chiamerebbe IMPRESA“

Enrico Florentino

 

D.L. 08/04/2020, num. 23.

(ART. 13, lett. m)

Il Decreto Liquidità prevede l’erogazione di finanziamenti garantiti al 100% dal Fondo Centrale di Garanzia delle PMI la cui attività è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 e possono accedervi:

  • Piccole e medie imprese;
  • Persone fisiche esercenti attività d’impresa, arte o professione.

Il finanziamento è concesso a condizione che:

  • Sia previsto il rimborso del capitale non prima di 24 mesi;
  • Abbia una durata fino a 72 mesi (6 anni);
  • L’importo richiesto non sia superiore al 25% dell’ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario, come risultante dall’ultimo bilancio depositato o dall’ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di garanzia;
  • Importo massimo richiedibile € 25.000,00.

IMPORTANTE: L’intervento del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI è concesso AUTOMATICAMENTE, GRATUITAMENTE e SENZA VALUTAZIONE.

La banca dunque erogherà il finanziamento coperto dalla garanzia del Fondo suddetto, subordinatamente alla verifica formale dei requisiti, cioè quando sarà presentata la dichiarazione autocertificata.

Le condizioni di erogazione in termini di tasso d’interesse applicato saranno le medesime per tutti gli istituti bancari.

 

(ART. 13, lett. n)

Il Decreto Liquidità prevede un’altra forma di liquidità in favore dei soggetti con ammontare di ricavi non superiore ad € 3.200.000,00, la cui attività è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 come da dichiarazione autocertificata.

A tali soggetti viene riconosciuta una garanzia al 100% in forma mista (90% Fondo PMI e 10% Confidi) per finanziamenti non superiori al 25% dei ricavi (importo massimo erogabile € 800.000,00).

In questo caso le condizioni di erogazione (durata, tasso interesse) saranno discrezionali per ciascun istituto bancario.

Riassumendo:

decreto liquidità coronavirus

Caro lettore,

è giunto il momento di PRE-OCCUPARCI insieme del futuro della tua impresa. Ma non ti sto invitando ad avere paura, anzi.

Piuttosto ad occuparti in anticipo (PRE) del futuro della tua impresa, veicolo di benessere non solo per il libero professionista o l’imprenditore che ne sono titolari, ma anche per tutti i soggetti che gravitano intorno a questa realtà: dipendenti, fornitori, i clienti. Tutte le famiglie interessate.

impresa coronavirus

IL TEMPO D’INTERVENTO è fondamentale, ora più che mai.

Come afferma Enrico Florentino: “Se fosse facile, non si chiamerebbe IMPRESA”.

Dobbiamo affrontare una grande sfida: la crisi economica da Covid-19.

PRE-OCCUPIAMOCI insieme della tua IMPRESA, gettiamo OGGI le basi per costruire il tuo BENESSERE domani, TUO e di TUTTE LE FAMIGLIE interessate.

Luca Mazzucchelli nel suo libro “Fattore 1% – piccole abitudini per grandi risultati” afferma:

“TUTTI NOI PENSIAMO CHE IL TALENTO E LA FORTUNA SIANO LE FONDAMENTA DEL SUCCESSO.

LA VERITÀ È CHE LE STORIE DI COLORO CHE HANNO AVUTO SUCCESSO E HANNO COSTRUITO UN’IMPRESA SOLIDA SONO SILENZIOSE E FATICOSE, COSTELLATE DI DECISIONI E SFORZI DETERMINANTI, MA SOPRATTUTTO DI INCROLLABILE E CORAGGIOSA DETERMINAZIONE.”

È tempo di essere determinati, ora più che mai; io ti sono accanto.

Ti invito a rivedere la mia intervista di venerdì 17 Aprile con la Dott.ssa Diletta Arzilli, che potrai consultare sul mio gruppo Facebook Il Ritmo della Finanza.

 Diletta ci ha consigliato di utilizzare questo tempo per prendere decisioni importanti, pensiamoci insieme!

Tecnica quanto basta, tanto tanto cuore!

 

 

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio