fbpx

GIOVEDÌ SCORSO COME NEL 2006.

paracadutismo valentina cartei

Caro lettore,

giovedì scorso mi sono lanciata nella mia prima diretta facebook e il termine “lanciata” non è un caso. Luglio 2006, mattina presto. Mio padre stava facendo colazione, mi avvicino a lui e gli comunico che quel giorno mi sarei lanciata con il paracadute. Ricordo ancora il suo sguardo tra l’attonito e il terrorizzato, mi guardò e mi disse: “Dai Vale scherzi vero, non fare la bischera!”

Io e la mia amica Lisa partimmo alla volta di Arezzo. Lisa praticava paracadutismo e per mie recenti vicissitudini personali avevo una gran bisogno di una botta di adrenalina.

Quel giorno sfidai la mia paura e mi lanciai in tandem con il paracadute. Ricordo bene l’emozione del lancio, ancora di più il viaggio in aereo che mi avrebbe portata alla giusta altitudine. L’aereo decolla e pian piano sale, fino al punto in cui (5000 metri) la terra la vedi tonda; portellone aperto e via, con l’istruttore inizi la caduta libera.

valentina cartei vignetta paracadute

Il cuore a mille, quando apri il paracadute e i tuoi piedi toccano il suolo volgi lo sguardo in alto e pensi: caspita l’ho fatto davvero!

Vincere la paura nella nostra epoca. Ho chiesto a una mia carissima amica, psicologa e psicoterapeuta che opera nella zona di Prato, una definizione di paura e mi ha scritto:

La paura è considerata una risposta adattiva della persona verso stimoli che vengono valutati pericolosi.

In questo momento tutti noi abbiamo paura: di contrarre il coronavirus, dei forti ribassi dei mercati, che i nostri risparmi possano ridursi sensibilmente. Prioritario è sfidare le nostre paure e combatterle.

paura coronavirus valentina cartei

La paura del virus la possiamo sfidare applicando alla lettera le regole che ci sono state fornite, cercando di tirar fuori il meglio, di e per noi, dalla situazione difficile che stiamo vivendo.

Le paure finanziarie le possiamo sfidare e combattere affidandoci a chi conosce i protocolli per arginare e vincere il virus che le colpisce: IL CONSULENTE.

Giovedì scorso ho provato per la seconda volta l’emozione del lancio nel 2006; 14.50 apro le applicazioni per trasmettere la diretta, preparo i file e clicco “trasmetti in diretta”, salivazione azzerata e paure da sfidare (eventuali problemi tecnici, audio non chiaro, presentazione che non parte…), adrenalina altissima.

Mio padre è venuto a sapere del lancio con il paracadute; non appena tornata a casa lo invitai a sedersi sul divano, dvd acceso e play sul video del lancio; con le lacrime agli occhi e ridendo in modo isterico mi disse: “Vale che quando ti metti in testa una cosa sei tremenda!”

L’invito che desidero farti quest’oggi è sfidare e combattere insieme a me le tue paure finanziarie!

I miei più sinceri e sentiti auguri di Buona Pasqua a te e tutta la tua famiglia.

Tecnica quanto basta, tanto tanto cuore.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio