fbpx

Il 2020 ha creato il vento più gelido di sempre?

Eccole le Altalene del 2020; a questo anno potremmo dire: “Sbatti porte in faccia come niente, crei il vento più gelido di sempre.  Mentre quello che era cielo adesso è pioggia e in quanto pioggia scende giù”.

È facile dire che è piovuto sul bagnato. Molti di noi sperano che il 2020 finisca al più presto e la buona notizia è che ci siamo.

Ma ti anticipo che oggi forse sarò impopolare.

Perché per me il 2020 è stato un anno tutt’altro che da dimenticare, anzi, lo ricorderò con affetto per tanti avvenimenti, che ovviamente non comprendono la pandemia.

Recita un vecchio adagio: “Homo faber fortunae suae”; e se ci crediamo veramente dobbiamo essere consapevoli che la vera differenza sta nella forza interiore che ciascuno di noi tira fuori per reagire ai venti della vita, siano o no avversi.

Perché quando riusciamo non solo ad affrontare un cambiamento, ma andiamo alla ricerca delle opportunità che nasconde, è come se rinascessimo ogni volta migliorati.

E allora scusatemi, basta lamentarsi di questo 2020, che per carità, io per prima ho definito funesto, del resto chi si aspettava l’arrivo di una pandemia. Ma più che qualcosa di buono a me lo ha portato.

Quindi caro 2020, oggi vado controcorrente e ti ringrazio! E in questo momento certo starò sulle balle a qualcuno.

Ti ringrazio perché lo stop forzato vissuto nel lockdown, mi ha permesso di capire tante sfaccettature di me; mi sono interrogata nel profondo e ho capito tante cose che senza di te forse non avrei mai analizzato a fondo.

Perché quando si parla di valori, è corretto chiedersi che cosa siano e soprattutto come si comprendono.

Sono in molti ad affermare che per capirli fino in fondo, i nostri valori, dobbiamo pensare al giorno del nostro funerale; il che se ci pensi bene è abbastanza macabro lo ammetto, ma ha una sua valenza.

Io vorrei essere ricordata come il consulente finanziario che ha avvicinato la finanza alle persone attraverso la musica.

Sono andata alla ricerca del senso per cui questo è uno dei miei valori, ebbene: voglio esserti utile.

E sono anche fermamente convinta che attraverso la mia professione possa fare del bene agli altri, perché no, anche a te.

E allora grazie 2020!

Grazie perché in quest’anno è nato il mio canale Telegram “La finanza a ritmo di musica”, il gruppo facebook “Il ritmo della finanza” e le dirette de “I 45 giri della finanza”.

Grazie perché ho sentito i miei clienti ancora più vicini, nonostante la distanza fisica. E a questo proposito, prendo in prestito le parole di Mara Sattei per dirvi, cari clienti, “Non piove più, quando sei te con me, qua”.

Perché ho incontrato tanti imprenditori con i controfiocchi che mi hanno insegnato tanto, perché i tuoi regali, caro 2020, intesi come nuove relazioni, non sono mancati, anzi. E io mi nutro di relazioni.

Grazie per Silvia e Beatrice, le mie assistenti, che hanno compreso la mia missione e l’hanno fatta propria, mi sopportano e supportano ogni giorno con il loro entusiasmo, che per me è linfa vitale.

E visto che, come sai, mi piace razzolare e predicare allo stesso modo, mercoledì 30/12 alle ore 15.00 avremo la prova provata di come un semplice gesto possa scatenare uno tsunami di positività, anche in questo 2020 complicato. Una goccia nell’oceano, anzi nel prato.

I miei più sentiti auguri di un ottimo 2021, che tu possa trovare dento di te la forza di affrontare tutti i venti del futuro.

Se desideri vivere la finanza con ritmo, sai a chi rivolgerti. 😉

Valentina Cartei

La consulente finanziaria ad alto tasso ritmico.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio