fbpx

La genesi della consulenza ad alto tasso ritmico.

Perché l’alto tasso ritmico in finanza? Cosa ci guadagni tu?

Se ti dicessi che da poco ho capito veramente perché mi definisco la consulente finanziaria ad alto tasso ritmico, probabilmente penseresti che mi manca qualche venerdì 😉. Il punto è comprendere chiaramente quali sono i vantaggi che troverai affidandoti ad una consulenza ad alto valore ritmico.

Quello che desidero veramente è capire se io e te possiamo fare un gran bel viaggio finanziario insieme.

Il punto di arrivo? La realizzazione dei tuoi progetti di vita e obiettivi futuri.

Sai, l’idea stramba di unire musica e finanza è arrivata due anni fa.

Un pomeriggio d’inverno, foglio word bianco, desidero scrivere un libro per ricambiare i miei clienti del regalo più prezioso che ogni giorno mi donano affidandomi il loro bene più prezioso dopo la salute: i risparmi.

Mi passano per la testa una valanga di idee (il consulente 2.0, la consulenza nell’era di internet, potrei andare avanti per ore), il mio sguardo incontra la cassa bluetooth sulla scrivania del mio ufficio.

Taac…colpo al cuore, illuminazione! Mi dico: caspita Vale, adori la finanza, l’essere consulente finanziario, e ami profondamente la musica, prova ad unirle insieme!

Bene, desidero raccontare passato, presente e la mia personale visione sul futuro della mia professione; nel mio ufficio suonano le note di “Possibili Scenari” di Cremonini, per me è un segno.

Il cerchio si è chiuso grazie alla lettura di due libri:

  1. Adam Grant “Essere originali. La sfida al pensiero comune per creare nuove idee”.

Grant ci insegna che per essere originali ed ambire a lasciare un segno, le idee devono essere riformulate e adattate al grande pubblico, alle persone, in modo che possano essere collegate da tutti noi a qualcosa di familiare, che ci appartiene.

La finanza, si sa, di familiare ha ben poco, è una materia molto complicata che tutti noi percepiamo come lontana, ma se la colleghiamo alla musica, che ci è familiare, la possiamo percepire come vicina e coglierne veramente l’essenza.

Ecco perché finanza e musica.

  1. Napoleon Hill “Pensa e arricchisci te stesso”.

Hill racconta di come un’idea, se ben elaborata e immagazzinata nel nostro subconscio, possa realmente trasformarsi in realtà. Affinchè ciò accada sono necessarie tenacia, desiderio e ovviamente la giusta dose di immaginazione per crearla.

Ecco perché la consulente finanziaria ad alto tasso ritmico.

Vorrei esserti utile, aiutarti a diventare chi desideri realmente essere in futuro, che la finanza fosse al tuo servizio, non il contrario.

Come la musica, la finanza è: incontro, condivisione di obiettivi, comprensione di valori.

Ogni giorno mi rifletto nei miei clienti tanto quanto loro si riflettono in me; e le chiacchierate che facciamo insieme parlano della loro famiglia, dei loro interessi, dei loro valori, di ciò che realmente li accende.

Con percorso e direzione chiari, il rendimento vien da sé, ne è la diretta conseguenza, punto.

Perché non si smette mai di essere un consulente, nemmeno quando alla sera si chiude la porta dell’ufficio dietro di sè.

Ti piacerebbe affidarti a me per il corretto investimento dei tuoi risparmi? In questo caso vai alla pagina: https://www.valentinacartei.com/contatti-2/, e prenota 25 minuti di consulenza gratuita con me.

Cesare Cremonini ci direbbe che poi succede che stiamo bene insieme senza nessun perché.

Bene, qui potete scegliere l’amore!

Perché la finanza sa essere emozionante, se vissuta con le note giuste!

Valentina Cartei

La consulente finanziaria ad alto tasso ritmico.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio