fbpx

La mia mission o proposta di valore

mission valentina cartei

A gennaio di quest’anno ho avuto la fortuna di fare un incontro che ha profondamente cambiato il mio modo di vivere la professione; ho conosciuto Enrico Florentino (e ringrazio il mio manager Paolo per l’importante occasione) che, nel corso di una riunione, mi ha spinto a fare tante riflessioni importanti.

Da marzo 2019 studio all’interno della sua Academy. Enrico per oltre 25 ha svolto la mia professione e da 3 anni ha fondato la sua società, Strategike Srl. Lui, più di ogni altro, è fautore dell’idea che il consulente finanziario prima di tutto debba ritenersi un imprenditore e dunque che sia imprescindibile la definizione di una mission o proposta di valore chiara.

Non ringrazierò mai abbastanza Enrico per avermi fatto toccare nuovamente con le note del cuore e della passione l’amore profondo che nutro per la mia professione.

Mi sono domandata dunque quali fossero le ragioni per le quali tutte le mattine mi sveglio con dentro il “fuoco” e la voglia positiva di incontrare i miei clienti, parlare con loro, essere per loro un punto di riferimento.

Credo fortemente nel “ruolo sociale” del consulente finanziario e ho sempre interpretato la mia professione come “medico del risparmio e degli investimenti”.

Quando abbiamo l’influenza tutti telefoniamo o andiamo all’ambulatorio del nostro medico di famiglia per chiedere qual è la medicina giusta da assumere visti i sintomi manifestati (mal di gola, raffreddore, tosse) e, per ciascuno di questi, il medico prescriverà uno specifico medicinale

valentina cartei mission vignetta

Affermando che il consulente finanziario è “il medico del risparmio e degli investimenti” intendo dire che il consulente dovrebbe essere colui che propone al proprio cliente le soluzioni corrette (lo specifico medicinale) per raggiungere i propri obiettivi d’investimento (ruolo sociale come il medico); ma per me non basta.

C’è una dinamica di sogno da considerare. Tanti clienti sorridono quando parlo loro degli strumenti inseriti nel loro portafoglio e mi dicono che sembra che abbiano un’anima, una loro propria personalità.

Mi viene naturale comportarmi così perché credo che le nozioni tecniche che posso mettere in campo non siano sufficienti, il mio desiderio è che i miei clienti vivano una vera e propria esperienza emozionale d’investimento.

famiglia consulente finanziario

Per questo motivo la mia mission è:

“FARTI VIVERE UN’ESPERIENZA PATRIMONIALE, CHE ABBIA COME OBIETTIVO LA REALIZZAZIONE DEI TUOI PROGETTI DI VITA E DEI VOSTRI SOGNI, ATTRAVERSO LA COSTRUZIONE DI SOLUZIONI FINANZIARIE E ASSICURATIVE SU MISURA.”

Quanto basta di tecnica, ma soprattutto tanto tanto cuore.

E’ sempre una questione di ritmo: ritmo di pensiero, ritmo di riflessione, ritmo di intervento.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio