fbpx

L’agenda del Tycoon

donald trump

Caro lettore, certamente il Presidente Trump ha avuto un’agenda ricca di impegni nel giorno di San Silvestro e in questi primi giorni del 2020.

Vorrei condividere con te 3 notizie importanti, che ho anticipato sul mio canale Telegram “La finanza a ritmo di musica” nella rubrica di venerdì scorso.

1) Giorno di San Silvestro

“The Donald” ha twittato: “il 15 gennaio firmerò la fase uno del nostro accordo sui dazi con la Cina. La cerimonia avrà luogo alla Casa Bianca, saranno presenti rappresentanti di alto livello della Cina e in seguito andrò a Pechino, dove inizieremo i colloqui per la fase due”.

Non ti nascondo che a questa notizia è partito il mio primo brindisi!

trump e cina

2) 3 Gennaio 2020

“The Donald” ha ordinato l’uccisione del Generale Iraniano Qasem Soleimani e si sono amplificate le tensioni geopolitiche in Medio Oriente; si è paventato l’inizio di una guerra.

Qasem Soleimani

Nella notte tra il 7 e l’8 Gennaio scorso l’Iran ha risposto agli USA con il lancio di 22 missili balistici su basi irachene che ospitavano soldati statunitensi e della coalizione internazionale anti-ISIS. Benché alcuni media iraniani abbiano parlato di 80 vittime, questa cifra è stata sinora smentita sia dagli USA che dalle altre forze straniere presenti in Iraq.

3) 8 Gennaio 2020

“The Donald” dichiara: “Non abbiamo avuto nessuna vittima, né americana né irachena. Finché sarò presidente l’Iran non avrà mai l’arma nucleare.”

donald trump politica accordi

Ma soprattutto: “Dobbiamo collaborare tutti per stringere un nuovo accordo con l’Iran che renda il mondo più sicuro”, ergo… ecco il ramo d’ulivo all’Iran.

Il mio intento non è dare un giudizio sulle scelte del Presidente Trump, quanto piuttosto analizzarne con te le ripercussioni a livello finanziario e di mercato.

2/01/2020: al tweet di San Silvestro sono seguite reazioni molto positive dei mercati, nonostante la notizia fosse già nell’aria da Dicembre 2019.

03-06-07/01/2020: l’uccisione del generale Soleimani ha causato una reazione moderatamente negativa dei mercati, con relativo apprezzamento delle attività considerate più sicure, come ad esempio Titoli del Tesoro Americano e oro; il petrolio ha visto un significativo apprezzamento e ne è amplificata la volatilità.

08/01/2020: i mercati hanno reagito in maniera moderatamente positiva alle dichiarazioni di Trump.

09/01/2020: mercati positivi!

mercati finanziari trump

Prima le scelte economiche influenzavano quelle politiche, adesso accade il contrario.

Ringrazio tutti i miei clienti per la calma che mi hanno dimostrato, nessuno mi ha chiamato in agitazione per quanto stava succedendo.

Quando accadono eventi di questo tipo, che non possono essere anticipati, sono due le parole d’ordine da tenere sempre presenti: ASSET ALLOCATION STRATEGICA e DIVERSIFICAZIONE!

A tenere monitorati gli accadimenti ci pensa il Consulente! Non vi è alcun dubbio che il 2020 sia iniziato in modo molto movimentato.

Io sono qui, con tecnica quanto basta e tanto tanto cuore!

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio