fbpx

Quali problemi risolve un consulente finanziario?

Se decidiamo di affidare il nostro risparmio a un consulente finanziario, è giusto chiedersi in cosa ci può aiutare.
“Vale, detto tra noi, ma ti senti più un promotore o un consulente finanziario?”
Questa la domanda che un cliente mi ha fatto qualche giorno fa. Corretta e legittima peraltro.

In effetti fino a qualche anno fa (2016), quello che oggi è il consulente finanziario si chiamava promotore finanziario.
Quale è la differenza? Perché con la Legge di Stabilità del 2016, l’albo dei promotori finanziari si è trasformato in quello dei consulenti?

Al di là delle scelte lessicali, nella sostanza, cosa cambia? Quali problemi ci risolve il consulente finanziario?
Facciamo un passo indietro.

Promotore è colui che promuove, dunque che vende, i servizi della banca che rappresenta.
Il consulente fa altro; il consulente finanziario è il medico del tuo risparmio. Dunque si focalizza sulle esigenze, gli obiettivi di vita e progetti del cliente.

Ergo…sulla base di quello che vuoi farci con il denaro, si scelgono gli strumenti adatti. Non dimentichiamoci che il denaro è un mezzo per un fine, e quale sia il fine lo stabilisci tu sulla base dei tuoi valori e dei tuoi obiettivi, punto.
Ok, abbiamo capito cosa fa il consulente finanziario, ma di consulenti ce ne sono tanti, allora come si capisce se quel consulente può aiutarci oppure no? Se è o meno adatto a noi?
Il primo incontro la dice lunga al riguardo.

Perché spesso pensiamo che ricevere consigli sul nostro risparmio sia un po’ come acquistare un’auto usata (carrozzeria bellissima, ma i freni funzioneranno?… Pensiamo).
Allora, se il consulente che ti trovi di fronte ha fretta di spiegarti le fantasmagoriche caratteristiche di uno strumento finanziario, scappa!

Invece se ha premura di comprendere quali siano le tue esigenze, i tuoi obiettivi, cosa ti preoccupa del tuo futuro economico, cosa vuoi realizzare con il tuo risparmio…beh, in questo caso stai parlando con la persona giusta.
Se ci riflettiamo, quando andiamo dal medico cosa accade?
Un buon medico, solo dopo averci ascoltato e visitato, fornirà la sua diagnosi.
E se è vero che il consulente finanziario è il medico del tuo risparmio, prima fa la diagnosi e poi “prescrive” la soluzione giusta. In altre parole, deve capire se c’è corrispondenza tra quello che stai facendo con il tuo risparmio e quello di cui avresti realmente bisogno (i tuoi valori e obiettivi).
In sostanza non deve dimostrarti quanto è bravo, bensì spiegarti con garbo e costanza come ha aiutato persone che avevano la tua stessa esigenza.

Se ti stai chiedendo, come Mihail “Who You are” ( chi sei Valentina, puoi aiutarmi?), prenota 25 minuti di consulenza gratuita con me alla pagina: https://www.valentinacartei.com/contatti-2/
Mi dirai tu se sono un consulente o un promotore finanziario, e valuteremo insieme quali problemi posso aiutarti a risolvere.

Valentina Cartei
La consulente finanziaria ad alto tasso ritmico.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio