fbpx

Quanto costa un consulente finanziario?

quanto costa un consulente finanziario firenze

“Non ti affidare a un consulente finanziario, sono tutti cari assatanati!”
Capisco il dubbio e infatti mi si drizzano anche i capelli (come se ce ne fosse bisogno…)
Eccola là, una delle leggende più quotate sui consulenti finanziari.
Proviamo a capire se c’è un fondo di verità e se veramente sono più cara rispetto alla banca in senso “tradizionale”.

E per farlo affidiamoci a un fondo d’investimento: Pippo.
Il fondo Pippo sarà amministrato da un gestore, il quale ti chiederà il pagamento di una commissione (quella di gestione) per il lavoro che svolge per te.
Acquistando e vendendo i titoli dei quali il fondo Pippo è composto appunto.
Del resto immagino tu non lavori gratis e anche il gestore deve essere pagato per quello che fa per te.
Poi possiamo disquisire sul come svolge il proprio lavoro, ma questa è un’altra storia.

Allora, la commissione di gestione che tu paghi sul fondo Pippo viene così suddivisa:
– Gestore
– Banca

Nel caso tu decida di acquistare il fondo Pippo tramite l’assistenza del tuo consulente finanziario, la suddivisione delle commissioni non cambia, perché è la seguente:
– Gestore
– Banca > Consulente

Dunque con una parte dell’importo che viene riconosciuto alla banca (che ne è il collocatore), viene pagato anche il consulente finanziario.
Quindi nessuna percentuale in più.
Il punto è che se sei innamorato di un fondo e desideri sottoscriverlo, poco cambia se lo fai per il tramite della banca o con l’aiuto del tuo consulente finanziario di fiducia.
Se il fondo costa 100, tu 100 paghi.
Poi sarà la banca a remunerare il consulente.

Ok, le commissioni di gestione non rendono il consulente finanziario un professionista caro, questo lo abbiamo capito.
Però sai, pensandoci bene una differenza c’è eccome.
Perché se entriamo nelle maglie di come lavora il gestore, beh, le cose cambiano.
In che modo?
Proviamo a capirlo insieme.

Io sono una consulente finanziaria titolare di P.IVA, sono un’imprenditrice.
Che eroga ai suoi clienti un servizio, quindi ragioniamo al contrario.
Credi che:

  • se dessi consigli molto interessati, per me;
  • se il mio tornaconto economico fosse la mia Bibbia;
  • se massacrassi tutti i clienti di commissioni;

Qualcuno potrebbe essere mio cliente?
Potrei pensare di svolgere questa professione? Dai, diciamocelo, non camperei più di 1 anno.
E invece da 20 anni con passione porto avanti la mia impresa.
Sia chiaro, non sono Wonder Woman.
Anzi, io campo sulla soddisfazione dei miei clienti.

Come possiamo fare il massimo insieme per il bene dei tuoi risparmi?
Certamente selezionando i gestori più bravi sulla base degli asset finanziari che condividiamo insieme siano quelli giusti per te (e qui risiamo tornati al come).
Giusti, perché ti fanno realizzare i tuoi progetti di vita.

Non credi a tutto quello che ti ho raccontato?

Vuoi toccare con mano se veramente posso esserti utile?

Prenota 25 minuti di consulenza GRATUITA con me:

https://www.valentinacartei.com/consulenza/

E gratis non è sinonimo di caro.
Valentina Cartei

La consulente finanziaria ad alto tasso ritmico.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio