fbpx

Sweet Child O’Mine: Il contributo del consulente finanziario se la coppia scoppia.

A mio parere la schitarrata più bella del Rock, Sweet Child O’ Mine dei Guns N’Roses, musica che spacca e testo meraviglioso.

Sweet Child O’ Mine, ovvero mio dolce bambino.

Nessuna dedica mielosa i miei figli quest’oggi tranquillo, il punto è un altro ed è anche delicato.

Ci chiederemo come poter aiutare lo sweet child quando i genitori si separano.

La scorsa settimana ho incontrato Maria nel mio ufficio, la quale mi racconta di essere stata lasciata dal marito che ha ammesso di non amarla più; sono genitori di una bimba di 8 anni che si chiama Giulia.

Maria è molto preoccupata per il futuro di sua figlia. I’d hate to look into those eyes and see an ounce of pain, non vorrebbe guardare quegli occhi e vedere un briciolo di dolore. Ma il dolore c’è e bisogna capire come affrontarlo.

E il problema non è soltanto (si fa per dire) la separazione con il marito e le ripercussioni che potrebbe subire Giulia a livello emotivo.

Mi chiede: “Vale, where do we go now?”. Dove andiamo? Aiutami a riprogettare il mio futuro e quello di mia figlia contando solo sulle mie forze.

Eh sì, perché oltre al dispiacere della fine della relazione, siamo di fronte anche ad un’importante questione finanziaria da analizzare e pianificare. E non ne faccio un discorso femminista, fosse al contrario non cambierebbe nulla.

Ovvio che il marito contribuirà al sostentamento della piccola Giulia ci mancherebbe, ma Maria vuole riuscire a poter contare solo sulle sue forze.

E adesso sì che entra in gioco la mia professione, il mio essere consulente finanziario.

Maria lavora e il suo stipendio è più che sufficiente per mandare avanti la casa.

Dunque analizziamo insieme il bilancio della famiglia e facciamo una proiezione di quelle che saranno le entrate e le uscite mensili in seguito alla separazione.

Abbiamo il primo dato: il risparmio mensile di Maria. Maria è consapevole di quanto sia importante risparmiare prima di spendere.

Adesso progettiamo insieme il suo benessere economico futuro e quello di sua figlia Giulia, la loro tranquillità economica.

In che modo? Dando un nome ai risparmi di Maria, ed ecco i cassettini.

Ne troviamo tre:

  1. Studi di Giulia;

  2. Acconto acquisto casa (per Giulia o Maria);

  3. Pensione di Maria.

Per ciascun cassettino stabiliamo il capitale che è necessario mettere da parte per realizzare i progetti di Maria in un tempo ben preciso, dunque capiamo quanto deve accantonare mensilmente affinché possa arrivare a destinazione senza sorprese.

Maria adesso è tranquilla e io sono felice perché ho raggiunto il mio scopo: aiutarla a centrare i suoi obiettivi di vita nella costruzione del suo benessere economico e di quello di sua figlia Giulia.

Un aiuto concreto per fare in modo che Maria e Giulia possano diventare le persone che sognano essere in futuro, come vedi nessuna promozione di strumenti finanziari o assicurativi da parte della sottoscritta.

Mi dice che when I see her face, She takes me away to that special place, viaggia in un luogo speciale quando vede il viso di sua figlia, e io la capisco, perché ho la stessa sensazione quando mi immergo negli occhi di Rebecca e Samuele.

A questo punto una domanda la rivolgo a te: Where do we go now?

E per dare una risposta prima di tutto dobbiamo capire se stai investendo correttamente i tuoi risparmi.

Per farti un’idea vai alla pagina www.valentinacartei.com, e scarica gratuitamente il pdf “Le 8 regole d’oro per investire al meglio”.

Per declinare le regole ai tuoi obiettivi di vita contattami, sarò ben lieta di scrivere con te la melodia del tuo gran bel futuro Rock!

Valentina Cartei

La consulente finanziaria ad alto tasso ritmico.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio