fbpx

Una storia di famiglia

famiglia

Caro lettore oggi ti racconterò una storia.

Siamo nel Febbraio 2015 e i nostri protagonisti sono Robert Cialdini e Warren Buffet.

Warren lo conosci già, è il più grande investitore di tutti i tempi; Robert è uno psicologo, una delle massime autorità nel campo della psicologia sociale.

Robert Cialdini è un azionista della Berkshire Hathaway, la holding gestita e amministrata da Buffet e la performance del suo pacchetto di azioni è veramente molto importante; il buon Robert pertanto sta pensando seriamente se sia il caso di consolidare il guadagno ottenuto, soprattutto alla luce dell’incertezza sul futuro della gestione della Berkshire.

Nel Febbraio 2015 ricorre il 50° anniversario di gestione della holding da parte di Buffet e la propensione alla vendita del buon Robert sta affiorando anche negli animi degli altri azionisti, soprattutto perché la preoccupazione di tutti è che Buffet, alla testa della Berkshire da oltre 50 anni, possa ritirarsi dal mondo degli affari. Il grande dilemma, la domanda che tutti gli azionisti si pongono incessantemente: vendere o non vendere? Consolidare o non consolidare i guadagni?  Il successore di Buffet riuscirà a mantenere lo standard di crescita degli ultimi 50 anni (valore azioni quadruplicato)?

Il buon Warren Buffet ha la risposta a questa domanda e, in occasione della lettera annuale agli azionisti, chiarisce il suo punto di vista.

berkshire warren buffet

Come è solito fare affronta la questione a viso aperto, affermando che è già stata individuata la persona giusta a cui avrebbe lasciato la guida della Berkshire al momento opportuno, ma soprattutto sottolinea che la sua risposta nasce da una riflessione più profonda. In effetti parla agli azionisti non in quanto tali, ma come se stesse parlando ai suoi FAMILIARI.

Eh già, LA FAMIGLIA.

Quando ho letto questo estratto del libro Pre-Suasione, nel quale Cialdini racconta della lettera ricevuta da Buffet, sono sincera, ho sentito il buon Warren più vicino del solito. Me lo sono sempre immaginato come una persona molto razionale, che ragioni più con la testa che con il cuore e la pancia; nell’inviare la lettera più importante della sua carriera agli azionisti, invece, sceglie di parlare al loro cuore. Lo stesso Cialdini ammette “la lettera di Buffet mi ha convinto alla parola FAMIGLIA”.

Mi sono domandata come mai queste 4 pagine del libro di Cialdini mi abbiano tanto colpito; Warren Buffet ha toccato il tema della FAMIGLIA e nel mio lavoro di Consulente Finanziario, LE FAMIGLIE sono i miei interlocutori di ogni giorno.

Incontro giornalmente babbi o mamme che mi raccontano della loro preoccupazione nel voler programmare la loro vita finanziaria e assicurativa per fare in modo che i figli possano andare all’università che desiderano frequentare; uomini o donne che desiderano integrare la loro pensione per mantenere il proprio tenore di vita al momento in cui cesseranno l’attività lavorativa; nonni che desiderano costruire un gruzzoletto per i propri nipoti; proprietari di immobili che sono preoccupati per l’incertezza sulla presunta futura riforma del catasto. Tutte le persone che incontro giornalmente mi parlano della loro famiglia, dei loro sogni, delle loro preoccupazioni, parlano alla mia sensibilità e al mio cuore, non alla mia mente.

cartei vignetta famiglia

Compresi i bisogni e gli obiettivi d’investimento finanziari e/o previdenziali-assicurativi, è compito mio e della mia mente tradurre il tutto negli strumenti giusti, ma passa prima tutto dal cuore, mai il contrario.

Ti dirò, Caro lettore, che ogni volta che LE FAMIGLIE condividono con me i loro progetti e le loro preoccupazioni, mi donano il regalo più bello che possa ricevere, mi fanno essere parte della programmazione del loro futuro.

Grazie per il tempo che mi dedichi. La scelta della strategia, il cuore, la sensibilità e la profonda conoscenza degli strumenti sono fondamentali, soprattutto in finanza.

E’ sempre una questione di ritmo: ritmo di pensiero, ritmo di intervento, ritmo di reazione.

Stai investendo bene i tuoi risparmi?

Scopri le 8 regole per investire al meglio